Fatti, gatti, antegatti e misfatti

ANTEGATTO

Tutto è cominciato un freddo 19 aprile. Ricordo che era freddo perché avevo appena ricevuto in dono una pelliccetta di Gucci da una folle che se ne liberava e mi stavo chiedendo se ci fosse ancora la possibilità di indossarla, date le temperature.

Tutto in realtà è cominciato la notte prima. Preda di uno dei miei raptus categorizzati sotto il nome di acquisti impulsivi di mezzanotte, ho mandato un messaggio a Marika, il mio gemello del destino, scrivendogli che secondo me sarebbe stata un’idea eccellente andare a vedere il concerto di Lady Gaga a Parigi (qualora ciò dovesse risultare un déjà-vu per alcuni, probabilmente non l’avete déjà vu, l’avete déjà lu in questo post). Folgorato da questa brillante idea, il giorno dopo Marika è corso qui per prenotare tutto.

«Oh, no, Marika! Sono esauriti i posti per Parigi! Sono rimasti solo quelli per Barcellona…».
«Ma Mirko, ma che problema c’è? Ma partiamo per Barcellona! Stiamo lì una notte, vediamo il concerto e torniamo a casa! Uhm… però adesso i voli per settembre sono un po’ cari…».
«Ma Marika, ma che problema c’è? Ma prenotiamoli tra un mesetto, e per ora prendiamo solo i biglietti per il concerto e il b&b!».
«Ottimo! Perfetto, mio Mirko!».

Da questo momento in poi penso che sia d’uopo far parlare gli scrinsciot delle nostre conversazioni. Vi prego di fare caso alle date.

FINE DEL PRIMO ANTEGATTO, INIZIO DI ALTRI ANTEGATTI

Ovviamente non ho inviato nulla.

Ovviamente non ha sganciato il malloppo.

Ovviamente non sono andata.

Il malloppo è stato poi effettivamente sganciato quella sera.

FINE DEI VARI ANTEGATTI, INIZIO DEI GATTI DI OGGI

Oggi, dopo l’ennesimo tentativo del mignolino del mio piede sinistro di separarsi da me

ANTEGATTO NEL GATTO

dopo il suo primo tentativo effettuato circa un mese fa, quando gli è caduta l’unghia per essersi preso un fungo non si sa come, e dopo il secondo tentativo in seguito ad una mia rovinosa caduta sulle scale di casa, con in mano due borse della spesa, tre mazzi di chiavi e il computer dell’OP [digressione nella digressione: le cadute per terra della gente non sono come quelle barzellette che fanno sempre ridere? Io quando la gente cade rido] [anche quando cado io] [questa digressione mi fa venire in mente un altro episodio, per il quale aprirò un nuovo antegatto, per il quale userò un colore diverso se no si fa confusione e siamo già tutti molto confusi

ANTEGATTO NELL’ANTEGATTO NEL GATTO

episodio durante il quale, quest’inverno, sono scivolata sul ghiaccio battendo sull’osso sacro e per circa 10 secondi non mi sono più sentita le gambe, e poi quando finalmente sono riuscita ad alzarmi, camminando come Charlie Chaplin, non la smettevo più ridere. Da sola. In mezzo alla strada. Come una matta].

FINE DELL’ANTEGATTO NELL’ANTEGATTO NEL GATTO E ANCHE DELL’ANTEGATTO NEL GATTO

oggi ho pensato: “Eh! Chissà se ci sono dei voli a poco prezzo per Parigi, e se riesco ad agganciarli al volo di Barcellona! Vediamo sul sito Ryanair”. Entro sul sito Ryanair, vado alla pagina con i miei voli prenotati e controllo per scrupolo le date di Barcellona.

Non hai voli in programma.

Come non ho voli in programma?

Mando un messaggio a Marika. Non aspetto nemmeno la risposta. Chiamo Marika.

«Mia Marika! Ma noi… abbiamo mai prenotato il volo per Barcellona?».
«Mia Mirko!

»
«Mia Marika! C’è un aereo sul quale rimangono 6 posti che parte la mattina dopo il concerto alle 7.55, io direi a questo punto che mi sembra un affare, no?».
«Mio Mirko! Io procederei all’acquisto, perché tanto noi viviamo così, come se fossimo miliardari!».

Ho prenotato.

Quindici secondi dopo aver concluso la prenotazione per il concerto iniziata 3 mesi e 18 giorni fa, e dopo una settimana di temperatura rovente a Bologna, con la massima segnata dai termometri a 42° (giuro), il tempo è diventato così (chiedo scusa per l’orrenda qualità del filmato, per giunta storto e chiaramente in FULL HD neanche fossimo nel 1995):

A questo punto, ho dovuto rendere Giustina a questa organizzazione degna del migliore dei tour operator.

2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *